WHAT A WONDERFUL WORLD, di Eric Gobetti

Sarajevo14

leopold lojka

(Leopold Lojka, l’autista di Franz Ferdinand)

28 giugno 1914. Franz e consorte osservano il fiume quasi in secca scorrere affianco a loro. Le due auto che precedono, cariche di poliziotti e uomini della scorta, svoltano a destra, verso il centro. L’autista ceco, Leopold Lojka, esita. Seduto accanto, il generale Oskar Potiorek esclama: “Ma che fanno, razza di idioti!?”, e poi, rivolto all’autista: “Dritto, dritto!”. L’auto prosegue sul lungofiume. Sofia getta uno sguardo nella via, verso la città vecchia. Scorge un ometto basso, coi baffi sottili, che la osserva con occhi inquieti. Per un attimo i loro sguardi si incrociano. Poi Sofia si volta verso Franz, che fissa la collina davanti a loro. Una ventata di aria calda, soffocante. Mentre procedono verso la periferia della città, la duchessa Sofia di Hohenberg appoggia il capo sulla spalla del marito, l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono d’Austria. E sussurra: “Siamo vivi”. Poi tornano…

View original post 300 more words

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s